• If you are citizen of an European Union member nation, you may not use this service unless you are at least 16 years old.

  • Stop wasting time looking for files and revisions! Dokkio, a new product from the PBworks team, integrates and organizes your Drive, Dropbox, Box, Slack and Gmail files. Sign up for free.

View
 

intercultura2010

Page history last edited by stexbell 9 years, 6 months ago

logo 

 

 

Attenzione: questa pagina è in continuo aggiornamento

 

Guarda anche il sito del barcamp Intercultur@: http://campintercultura.org/

 

2010, 1° Ottobre. Anche quest’anno, un gruppo di collaboratori, docenti e studenti del Master in Studi Interculturali  e Mediazione sociale dell'Università di Padova e l'Associazione Trickster Intercultural Lab, organizzano un barcamp interculturale. Si tratta di un convegno aperto e dinamico, in cui tutti i partecipanti (studenti, docenti, ricercatori, insegnanti, professionisti, volontari, e curiosi) possono proporre argomenti da discutere, esperienze da raccontare e da condividere, laboratori e temi da approfondire. Lo scopo è quello di creare uno spazio innovativo e interattivo di riflessione, di scambio e di sperimentazione interculturale.

Il tema di questa seconda edizione, intitolata Fanne pARTE!, è il rapporto tra l'intercultura e le arti performative. Si parlerà di progetti e proposte di lavoro o esperienze di ricerca, che prevedano l'uso della musica, del teatro, della letteratura, della danza, dei nuovi media, in ambito scolastico ed educativo, in ambito di mediazione e di promozione sociale, di produzione artistica e letteraria e molto altro ancora.  

Il barcamp INTERCULTUR@ 2010 si terrà a Padova presso il Centro Universitario di via Zabarella 82, venerdì 1 ottobre 2010 dalle 10.00 alle 18.00 (save the date!). Inoltre, in orario serale, avrà luogo un reading di Ribka Sibhatu., scrittrice di origine eritrea e già consulente per l'immigrazione del Comune di Roma.

 

 

Perché un barcamp?

Una conferenza aperta, una non-conferenza. Uno spazio attrezzato con WIFI a disposizione di esperti, interessati, utenti: mai solo spettatori delle pratiche altrui ma partecipanti attivi alla costruzione di uno spazio comune.

 

Un modo aperto di far conferenza assieme, dinamico e più rilassato rispetto al convegno. Gli interventi vengono proposti da chi partecipa, commentati e criticati da persone interessate al tema, di persona o via internet. Molte sessioni in parallelo. E le sessioni non durano il tempo di mezzora ma, dialogando tra di loro, continuano, si spostano in altri ambienti, si conservano e si trasformano in rete.

 

E appunto internet come grande possibilità di organizzare, condividere, comunicare, creare. Con un portatile puoi commentare in diretta gli eventi, fare la traduzione degli interventi, puoi anticipare che cosa dire pubblicando abstract, slide e testi nel tuo blog e nel sito del barcamp. Un uso di internet in grado di rendere vive le relazioni tra chi avrà la possibilità di partecipare fisicamente agli incontri e chi, pur interessato, rimarrà a casa.

 

Perché intercultura + internet?

Intercultura è come dire uno spazio aperto, complesso e mai saturo di relazioni. Da qui una conferenza costruita sulle relazioni e sulle pratiche. Lo spazio interculturale si produce attraverso la messa in relazione e condivisione di pratiche di vita, di lavoro e di ricerca, facendone una forza di trasformazione delle società.

 

Internet è luogo di sperimentazione e di costruzione della conoscenza in forme collaborative,  offre possibilità ancora poco esplorate per rinforzare il carattere relazionale di pratiche e ricerche, si propone come spazio di confronto fra linguaggi e competenze diverse, agisce in ambito internazionale, oltre a proporsi come luogo di sperimentazioni culturali e interculturali molto originali e innovative. Da ciò la necessità di unire in un'iniziativa unica intercultura e modalità di lavoro della rete.

 

Il barcamp offre l'opportunità di allestire un percorso di sperimentazione in uno spazio interculturale e interdisciplinare - fisico e virtuale - di  condivisione di professionalità ed esperienze, in una forma che ne massimalizzi la circolazione, favorendo la formazione e l'aggiornamento delle competenze. 

 

Intercultura non è sinonimo di immigrazione ma è una dimensione esperita quotidianamente, attraverso i nostri figli, nelle scuole, nell'autobus, nelle letture, nel lavoro, ma è anche il terreno di lavoro di molti professionisti dei servizi alla persona, del commercio, del sociale, dell’educazione, della ricerca, e sempre più lo sarà per l’avvocato, il ristoratore, il bancario, il grafico, il progettista, lo storico, lo statistico…

 

Chi?

 

Tu.

L'unica richiesta che ti viene fatta è quella di motivare il tuo interesse.

Chi sei tu?

Operatore dell’intercultura che sente il bisogno di intercambiare competenze, successi e interrogativi.

Navigatore, utente proattivo, teorico e professionista della rete e in rete.

Operatore del mondo dell’intercultura che usi internet - nella vita, nel lavoro e nella ricerca.

Operatore e dirigente di agenzie sociali ben radicati nel territorio - che scoprono le pratiche on-line per riattivare le dinamiche territoriali.

Ricercatore sociale, scrittore italiano e non, italiano figli di immigrati, filosofo, antropologo, imprenditore, artista interessato a cogliere le trame profonde del tessuto sociale del contemporaneo.

 

 

Quando?

Il barcamp si terrà il 1 ottobre 2010.

 

 

Dove?

A Padova presso il Centro Universitario di via Zabarella

 


Visualizza Barcamp Intercultura 2010 in una mappa di dimensioni maggiori

Visualizza Intercultur@ - Ricerca, reti sociali e internet in una mappa di dimensioni maggiori

 

 

Come?

 

Interventi singoli di 30 minuti

Panel di 1 ora

Laboratori di 1 ora e 30 minuti

 

Obiettivo generale

 

Gli obiettivi preminenti giornata sono:

 

  1. offrire uno scenario, il più ampio possibile, di cosa significhi attualmente fare intercultura e lavorare con l'intercultura tanto in Italia quanto all'estero alla ricerca non di una sintesi complessiva, ma di un'immagine attendibile della pluralità, che è pluralità di interessi, di metodologie, di ambiti e di problematiche.
  2. far rete tra le ricerche e le pratiche che si realizzano fuori e dentro i dipartimenti universitari, nelle amministrazioni pubbliche, nei centri di ricerca, nelle scuole, così come nelle strutture private, nei centri culturali, nelle associazioni o nelle ricerche individuali

 

Obiettivi specifici

 

1. Offrire un Open Space per la presentazione e discussione di esperienze, pratiche e ricerche attraverso la disponibilità di uno spazio fisico e virtuale

2. Mettere in rete storie di vita, esperienze, ricerche e pratiche in uno spazio aperto di confronto, discussione e diffusione delle proprie capacità e conoscenze

3. Produrre collettivamente e condividere materiale multimediale in modalità user-generated content.

 

Come modificare questa pagina?

 

Questa pagina è wiki, come la celebre enciclopedia. Ciò significa che è a disposizione per qualsiasi modifica da parte degli utenti. Per editare è necessario però registrarsi come utente PBWiki a questo indirizzo: https://my.pbworks.com/?p=create

In seguito alla registrazione, ricordandosi di "loggarsi" http://barcamp.org/session/login?return_to_page=intercultura2010&jn=1 , è sufficiente cliccare su pulsante EDIT, che vedrete in alto a sx, e modificare come in normale foglio word. Se proprio non siete usi a questi mezzi, ma assolutamente volete partecipare, segnalate la vostra intenzione all'indirizzo di posta elettronica trickster@lettere.unipd.it

 

Registrazione on-line

Partecipanti e proposte di intervento

 

Segnaliamo qui i partecipanti che confermano la presenza e terranno un intervento

 

 

Slide 30 min

Interventi brevi (20 min + 10 discussione) utili a presentare percorsi singolari e proposte specifiche

 

- Alessia Colognesi, Il teatro del pregiudizio un laboratorio di scrittura e teatro per decostruire il pregiudizio vissuto dalle donne

 

- Rosa Tiziana Bruno  www.ladridifavole.wordpress.com    Intercultura e fiaba


- Marcello Ghilardi  Di-segno in segno. Fumetti e intercultura


- Federico Fabris  "Blacking up". Rappresentazioni di una blackness immaginaria dall'America di inizio Ottocento ad oggi


- Irena    Ndreu   L'influenza della cultura italiana nella seconda generazione albanese in Italia in paragone con le generazioni albanesi del post-medioevo.


- Alessandra    Caporale http://colectivocirces.blogspot.com/


- Rayuela edizioni Italiani d'altrove


- Catherine ROBIN    Canti polifonici del mondo


- Stefano Collizzolli http://www.zalab.org    Presentare il percorso 2G qua su padova, per lanciare nuovo progetto di PV sul territorio per il quale cerchiamo ampie collaborazioni


- Marco Baravalle www.zoes.it    Zoes, web 2.0 e sostenibilità

 

- Silvia Storelli e il CrossingTV team: da CrossingTV a CrossLAB per l'affermazione del crossing-mood

 

- Manuela Frontoni www.metaarte.it Storie migranti attraverso il teatro


- Erica    Taffara    www.teatrocontinuo.it    Progetto "Intrecci di Donne", progetto inserito nel Programma di Integrazione Sociale e Scolastica, promozione dialogo fra le culture in collaborazione con il Comune di Padova.                            


- Daniela    Golfetto    Raccontare, raccontarsi: laboratori di scrittura autobiografica con migranti

 

- Giuseppe Lanzi, Limes Limitis: nuove e vecchie frontiere (qualche info qui): si tratta un racconto fotografico sul tema delle frontiere, realizzato in un cd multimediale

 

- Beatrice Damiani http://youridentityproject.wordpress.com    Dall'incontro con l'altro alle riflessioni sull'identità: il progetto Your-Idenitty dell'associazione Khorakhanè    

 

- Laura Rancan  www.xena.it    Progetti e scambi internazionali con attività artistiche    

 

- Denada Dedja e Elta Alimema L'immigrato: Creatività e Arte dell'arrangiarsi

 

- Paola Ellero http://www.maldura.unipd.it/masters/italianoL2/  Presentazione numero monografico della rivista online "Lingua Nostra e Oltre" sulla letteratura migrante

 

- Elisa    Artuso    www.mestieredimamma.it  La mucca nera fa il latte bianco: bambini e intercultur@

 

- Caldura Riccardo, "Contesto, ricerca artistica, pratiche curatoriali. Due casi: Galleria Contemporaneo, La Zona" (1 h)

 

 

Ignite 5 minuti

 

- Ilenia Carraro, Quanto siamo stranieri...

- Carlo Giacchin    http://storidelnovecento.blogspot.com    Storia di un uomo

- Olha    Zubyuk    www.sisifo.eu    Integrazione/Ambientazione

- Giulia    Gonfiantini    Dal mito tecnicizzato alla "macchina mitologica" di Furio Jesi

 

 

Panel 1 ora

Una tematica da discutere con più soggetti interessati, piccoli forum per confrontarsi sulle questioni rilevanti dell'intercultura

 

- Per un network interculturale (partendo dall'esperienza di interculturale.net si vuole discutere senso, opportunità e strategie operative di un network per l'intercultura, proponente: Stefano Bellanda)

 

- Ripensare il Trickster, un incontro aperto al pubblico della redazione della rivista Trickster per programmare le attività del 2010 e confrontarsi sulle modalità operative

 

- Scrittura e intercultura (Rayeula Edizioni)


- L'identità culturale ha un senso?

 

- L'"arte" ha un linguaggio universale?

 

- Conversazione sul tema del desiderio, argomento che vorrei trattare con i miei bambini quest'anno e che sarà trattato anche dal gruppo teatrale del Cornaro. L'obiettivo della conversazione potrebbe essere confrontarsi su come il desiderio può incrociare il tema dell'interculturalità (Roberta Scalone).

 

- Il linguaggio teatrale come veicolo di scambio interculturale

 

- Carlo Giacchin    http://storiadelnovecento.blogspot.com    Il teatro della memoria

 

- Nuovi media e intercultura

 

 

 

Panel 1 ora e 30

Gruppi di lavoro proposti dagli organizzatori del barcamp

 

- Video partecipativo (referenti Javiera Diaz e Walter Ronzani)

- Centri e/o reti per l'intercultura? Immaginare oggi strutture della relazione (referenti Andrea Celli e Anke Miltenburg)

- Annamaria Comin, "Un libro o tanti libri?"". Un intreccio tra attività manuale fatta dai corsisti e debriefing finale per dedurne le coordinate interculturali intrinseche all'esperienza"

- Living Library

 

Videoconferenza

Le video presentazioni si tengono presso il mediacenter (per segnalazioni e informazioni contattare qui)

 

- Gloria Mendiola  www.ethnos.it    PROGETTO CIRCUITO DMI

- Maura Tripi Officina Creativa Interculturale

 

Radio Interculturali

Programma pubblicato a breve 

 

 

Ospitalità ai barcamper

 

Vuoi dare ospitalità a un barcamper tra la notte del 30 settembre e quella del 1 ottobre? Oltre a facilitare così la sua partecipazione al barcamp, il giorno dopo, può diventare una bella occasione per stringere rapporti e conoscere persone interessanti. Se hai un divano o un letto disponibile o anche un materassino, lascia un tuo indirizzo email qui sotto insieme alla descrizione del tipo di ospitalità che puoi offrire. Gli organizzatori si metteranno in contatto con te.

 

 

Programma

 

Il programma di slide e panel sarà disponibile dalla mattina del 1 ottobre

 

 

 

 

Soggetti promotori

 

MASTER IN STUDI INTERCULTURALI E MEDIAZIONE SOCIALE, Università di Padova

 

TRICKSTER - Rivista del Master in Studi Interculturali

 

INTERCULTURA - Network per la ricerca e le pratiche

 

Associazione TRICKSTER - Intercultural Lab

 

Con il patrocinio di

 

ESU di Padova, Azienda Regionale per il Diritto allo Studio

Progetto Giovani di Padova, ufficio del settore Servizi Sociali del Comune di Padova.

 

Cooperation Partner

 

Sisifo Italia - Comunicazione Stratetica

 

 

Contatti

 

intercultura2009@gmail.com

trickster@lettere.unipd.it

http://intercultura.ning.com